Trento La Sportiva – oSuonoMio Video Mapping

Mapping 3d 🙂

Lo scorso 23 Maggio Trento ha ospitato un evento che è stato definito da alcuni l’MTV Award dell’arrampicata.

Questa definizione ci ha fatto piacere perché O SUONO MIO è stata coinvolta a più livelli in questo evento, e cioè nella Direzione Artistica e Regia del Nostro Emanuele Lapiana, ma anche nella produzione e realizzazione dello spettacolo principale della Serata, i Mapping 3D, prodotto proprio dalla nostra Azienda.

La Sportiva è un top brand a livello mondiale nella produzione di calzature tecniche da arrampicata ed off-trail, ed ha deciso di festeggiare il suo 90° Anniversario abbracciando la città di Trento e portando al grande pubblico una serie di iniziative solitamente confinate agli eventi legati alla Montagna, e così per un giorno Trento si è riempita di Musica, arrampicatori appesi ai palazzi storici del centro, Bar allestiti con i temi del brand legato al 90° anniversario dell’azienda.

Nel pomeriggio poi, la festa si è spostata verso il maestoso parco del MUSE, e cioè il museo della Scienza progettato da Renzo Piano, un fiore all’occhiello dell’architettura nazionale, e di fatto uno dei musei più visitati d’Italia.

Un Talk Show con la partecipazione di alcuni ospiti straordinari (tra cui “un certo” Reinhold Messner, Simone Moro, Tamara Lunger ed Adam Ondra), una spettacolare gara su una palestra di roccia montata per l’occasione (16mx5m) e che ha coinvolto una serie di atleti di calibro internazionale come lo stesso Ondra, Jakob Schubert, Anthony Gullsten, Stefano Ghisolfi, Kilian Fischhuber, Katharina Saurwein, Jorg Verhoeven, Marcello Bombardi, per atterrare in serata al vero e proprio evento nell’evento: il Mapping 3D

mapping 3d La Sportiva video mapping champagne ferrari trento doc spumante
mapping 3d La Sportiva video mapping muse trento

Il video MAPPING ė stato prodotto da O SUONO MIO, ed è stato progettato e sviluppato nel corso dei 10 mesi precedenti l’evento, da Antonio e Michelangelo de Cia, Mariano de Tassis e da Emanuele Lapiana, con gli artisti coinvolti in un continuo confronto reciproco e con il cliente, con l’obiettivo di ottenere un prodotto ben equilibrato tra la parte artistica, e la comunicazione del marchio.

Tutto è partito dalla costruzione di uno storyboard dettagliato in cui si è scelto di sviluppare il videomapping lungo una timeline di 90 anni a partire dal piccolo laboratorio artigianale fondato nel 1928 per arrivare ai giorni nostri attraverso alcune decadi simbolo dell’ultimo secolo.

Così le architetture del Muse si sono trasformate in pochi secondi in un campo di guerra, in un enorme jukeBox, ma anche un quadro di Keith Haring oppure un gigantesco Pacman, in uno show di 7 minuti circa che rimarrà indelebile nei ricordi dei quasi 5000 presenti.

La musica ed i Sound FX non sono mancati sottolineando e valorizzando le immagini in un continuo cambio di stili attraverso le epoche (dalla Disco dei ’70 all anews Wave degli ‘80, fino agli echi Dubstep degli anni 2000) e di rumori, richiami (modem, notifiche degli smartphones, esplosioni e crolli) in uno storytelling immersivo ed esperienziale.

Per rendere ancora più efficace e dinamico il racconto dei 90 anni il collettivo di artisti ha scelto di sincronizzare i proiettori con un set luci appositamente disegnato per aggiungere una dimensione spaziale “reale” alla proiezione, che è divdentata il pezzo forte della serata riscuotendo l’apprezzamento dei quasi 5000 presenti nel parco del Museo. QUI SOTTO UN ASSAGGIO DEL MAPPING 3D

Recommended Posts